1. Che-si-mangia-oggi
  2. L'hamburger perfetto - utopia o realtà?
L'Hamburger Perfetto, fra Mito e Realtà

L'hamburger perfetto - utopia o realtà?

L'hamburger perfetto esiste, anche se sembra una utopia. Di certo, deve essere preparato rispettando dei criteri ben precisi, che vedremo qui di seguito, e anche un ordine di disposizione degli ingredienti minuzioso. Si tratta di uno dei piatti della tradizione americana che più si è imposto nel mondo, per la sua bontà e per via delle mille varianti disponibili.

1. L'hamburger perfetto è una questione di carne

Va prima la carne o il formaggio? La risposta, a detta degli esperti americani, è la carne. Partendo da questa, quella perfetta è realizzata con un mix di controfiletto, fiocco e collo, tritata e assolutamente non macinata. La consistenza perfetta si trova sminuzzandola a mano, e lasciando almeno un 30% di grassi, che aiutano anche a tenerla insieme nel momento in cui verrà disposta a forma di medaglione, rigorosamente con le mani inumidite. Questi andranno cotti dopo 10 minuti di stabilizzazione a temperatura ambiente, su una piastra incandescente e non per troppo tempo o schiacciando, per non perdere i liquidi all'interno. L'interno dovrebbe rimanere leggermente crudo, mentre l'esterno deve essere cotto in modo uniforme. Se quello che cercate in un hamburger è la carne di qualità vi consigliamo Ham Holy Burger, in quel di Roma, dove potrete provare il panino crunch: carne di fassona piemontese presidio Slow Food e bacon croccante vi si scioglieranno in bocca dal primo boccone.

2. La disposizione è un arte

A post shared by Fatto Bene (@fattobeneburger) on

Dopo aver riposto la carne nel panino, proseguite con il formaggio: la tradizione indica il cheddar, ma anche versioni locali come provolone o fontina sono ben accette. Passate poi al pomodoro da insalata, che deve essere sodo e affettato in orizzontale. Aggiungete infine il bacon, non troppo sottile e intrecciato prima della cottura, et voilà, ecco un semplice ma efficace Bacon Burger. Se volete imparare a costruire l'hamburger per eccellenza dai migliori, a Milano potrete affidarvi a Fatto Bene Burger, in via Borsieri. Il loro Blanco Burger, è delizioso, ma soprattutto impilato ad opera d'arte tenendo conto delle consistenze dei vari ingredienti: carne di fassona piemontese, ricotta vaccina fresca, piangi saltati, crema di scalogno,  il tutto servito con patatine con sale in scaglie.

3. Le salse - il tocco finale

Dopo carne, formaggio e verdure è arrivato il momento della ciliegina sulla torta: le salse. Ovviamente il pane deve essere adatto all'occasione, quindi non eccessivamente fragile o assorbente, e leggermente tostato per poter assorbire in parte le salse senza però lasciarsi andare. Fra le salse preferite, si va dal classico ketchup alla salsa barbecue, spesso in versioni ricercate, come quella piccante o quella agrodolce.

Da American Diner 1950, a Firenze, ci sono svariati hamburger eccezionali, come il Nicky's Beef Burger, a base di carne di manzo impastata a mano, trita di cuori di iceberg, tartufo bianco in crema, tomino piemontese fuso con gocce di miele Millefiori di alta montagna e spinaci saltati in padella con aglio olio e peperoncino. La salsa la sceglierete voi!

Le regole per l'hamburger perfetto non finiscono qui, ma se avete già l'acquolina in bocca e nessuna voglia di mettervi ai fornelli, nelle nostre città si trovano molte alternative deliziose e già fatte. Meglio ancora, spesso si possono ordinare direttamente a casa, in ufficio o in università.

Pronti per ordinare? Scoprite come su Deliveroo!

Deliveroo application

Scarica l'app per Iphone o Android.

Deliveroo iPhone application
Deliveroo Android application