1. Ricette
  2. Le Feste in Casa Deliveroo: 5 piatti che fanno subito Natale
Le Feste in casa Deliveroo: 5 piatti che fanno subito Natale

Le Feste in Casa Deliveroo: 5 piatti che fanno subito Natale

La cosa più bella del Natale? Che ogni casa ha una tradizione diversa: in ogni tavola, ogni anno, c'è un piatto speciale che diventa storia, memoria e gusto. Per noi Natale vuol dire ritrovarsi e ritrovare quel sapore, quel piatto che fa subito feste, famiglia, casa. Quel piatto che ci vizia, ci fa tornare bambini, ci fa stare bene. Ecco cinque di questi piatti, che per noi vogliono dire Natale. E i tuoi quali sono?

I Ruospi di Francesco

I Ruospi non sono rane, ma frittelle sferiche di pasta cresciuta con al centro un'alice sotto sale che la insaporisce e che aiuta la bevuta di litri e litri di vino durante l'attesa della mezzanotte. La cornice di questa cena era il camino di mia nonna. Ebbene sì: friggevamo olio di oliva al camino e uno alla volta prendevamo una frittellina. Una goduria per palato e spirito.

Su Pani e Saba di Silvia

Le mie origini sono sarde e il Natale nella mia famiglia è molto sentito. Iniziamo già qualche giorno prima a preprarare i dolci di natale, solitamente ci si riunisce tra donne un sabato pomeriggio per infornarli. Il più tipico è Su Pani e Saba un dolce fatto di sapa, cioè mosto del vino cotto e frutta secca, mandorle, noci, eccetera. I festeggiamenti iniziano il 24 sera e finiscono il 26 a cena: in pratica… la tradizione ti obbliga a stare 2 giorni seduto a tavola a mangiare!

La Zuppetta di Paola

A San Severo, nella ridente provincia di Foggia, dove ho trascorso quasi tutti i 28 Natali della mia vita, il 25 dicembre a pranzo è uso mangiare La Zuppetta: una sorta di sformato ottenuto stratificando pane abbrustolito, petto di tacchino, parmigiano, caciocavallo e scamorza, il tutto bagnato dal brodo in cui è stata lessata la carne. Croce e delizia di tutta la famiglia, ogni anno genera sentimenti contrastanti nei commensali: i sanseveresi si siedono festanti a tavola per onorare la tradizione, i parenti acquisiti, nati al nord, percorrono il miglio verde fino al loro posto. Perché questo turbinio di emozioni per una sì frugale pietanza? Perché la zuppetta ha l'aspetto del "mappazzone" (cit. chef Barbieri). Ma al primo assaggio, quando la forchetta rompe la crosticina dorata e affonda nel pane, incontra il formaggio filante, passando per lo strato di carne, anche i più settentrionali riscoprono la gioia di un Natale pugliese.

Le Arancine di Marco

È ormai tradizione che io richieda le arancine ogni Natale e la mia povera mamma mi accontenta sempre, preparandole con tanto amore. Anche se tra antipasti super abbondanti e il bis di primi sono sempre sazio, tengo sempre un angolino di stomaco per le arancine che per me significano casa, Natale e tanto amore. E poi, se ne avanzano, sono stupende anche il giorno dopo... così il Natale dura sempre di più!

Le Biscuttine di Edoardo

I biscotti di natale di Civitavecchia (da non confondere con i cantucci nonostante il loro aspetto, grazie!) sono una leggenda, e in dialetto li chiamiamo Le Biscuttine. Sono fatti con nocciole, mandorle, cioccolato, uova, burro, zucchero, sambuca di Civitavecchia. Si amalgamano gli ingredienti e si formano degli impasti da tagliare appena cotti a fette simili ai cantucci. Una bontà!

Deliveroo application

Scarica l'app per Iphone o Android.

Deliveroo iPhone application
Deliveroo Android application